Archivi categoria: INNOVAZIONE

Tessuti di design

Senza partire dalla tela di Penelope, tessuta durante il giorno e disfatta durante la notte per ingannare i pretendenti, i tessuti per l’arredamento sono, da secoli, considerati un sinonimo di comfort e lusso, di bellezza esclusiva oltre che di praticità all’interno delle abitazioni.

È questo un mondo, differentemente dal fashion, che si fonda sulla certezza, raccontando, di volta in volta, storie nuove attraverso fibre naturali come il lino, il cotone, la lana o il velluto.

Tessuti per l’arredamento che non sono creati semplicemente per arredare ma per enfatizzare la personalità di uno spazio, rendere prezioso un ambiente, anche solo attraverso un divano o una poltrona.

In questo quadro, i tessuti per l’arredo della divisione Domus di Ratti, rappresentano una collezione colta, che nasce senza un’ispirazione concreta se non il colore stesso, con tutte le sue varianti, anche quelle più tenui e nascoste, attraverso le quali il tessuto d’arredo si presenta nella forma più raffinata ed elegante.

Tessuti per l’arredamento, tra classicismo e innovazioni

I tessuti per l’arredo, oltre che a raccontare un percorso che ha spesso rimandi al classicismo fino a sfociare in un minimalismo estremo, presentano un’inclinazione tecnologica ed ecofriendly dal momento che nulla è lasciato al caso: la perfomance è componente fondamentale nella scelta commerciale.

Per queste ragioni, nella divisione Domus di Ratti spicca la ricerca sulla materia tessile, con risultati inediti che regalano ai tessuti per l’arredo consistenze inedite e tridimensionali che esaltano la corposità e la ricchezza tra trama e ordito. I tessuti per l’arredamento jacquard diventano così preziose tele grazie a fili e a laminature metalliche per restituire, in un gioco infinito di rimandi, una luminosità inaspettata.

Le fibre naturali per i tessuti d’arredo

I tessuti per l’arredo di Ratti Domus privilegiano le fibre naturali come la seta, la lana e il cotone in pesi che passano dall’ultra leggero all’ultra pesante. Nella collezione, però, non sono presenti solamente tessuti a telaio ma anche tessuti d’arredamento stampati con tonalità che variano dai mauve ai rosati fino ai blu, così da avvicinarsi al gusto di tutti e non stonare all’interno degli ambienti.

In quest’ottica, l’estetica dei tessuti per l’arredamento è scandita da momenti e suggestioni in grado di esaltare le proporzioni tra disegno e la materia su cui ogni elemento trova forma in un connubio che crea armonia tra la funzionalità d’impiego e l’estetica degli uffici stile. È questa una fusione tra aspetti tecnici e creativi dai cui nasce un nuovo equilibrio perfetto, ricetta giusta del tessuto di design e successo.

I tessuti d’arredamento: velluto di cotone, lana, lino e broccato

Tra i tessuti d’arredamento sicuramente il velluto di cotone occupa una posizione privilegiata. Questo tessuto nasce attraverso un’accurata selezione del cotone mercerizzato più soffice e resistente per ottenere un velluto italiano di alta qualità confortevole e resistente. Inoltre, è un tessuto d’arredo particolarmente versatile grazie a speciali finissaggi che esaltano i trattamenti anti-goccia ed antimacchia rendendolo adatto per tutti gli ambienti della casa. Avvolgente, dalla mano morbida e corposa, il velluto della collezione Ratti Domus ha carattere e personalità non solo da un punto di vista estetico ma soprattutto per le performance offerte.

La lana, il famoso vello d’oro che Giasone barattò con il regno di Iolco, è ancora oggi considerato un tessuto simobolo di ricchezza non solo nel mondo della moda ma anche in quello dell’arredo. La tradizione vuole, infatti, che la lana fosse usata per imbottire e rivestire il cuscino su cui venivano incoronati i monarchi in Spagna fin dal 1429 ed ancora oggi è dello stesso tessuto il cuscino ed i paramenti della Camera dei Lord quando è presente la regina. Oggi come allora, la lana è un caposaldo nelle collezioni per la semplice freschezza e quella linearità tessile e grafica che non passa mai di moda.

Tra i tessuti per l’arredamento che meritano menzione ci sono sicuramente il lino e il broccato per il rivestimento di divani e poltrone oltre che per i tendaggi. Parlando di questi tessuti  non si corre il rischio di cadere nel classico né tanto meno nei ghirigori del  Barocco perché i colori e le grafiche proposte dalla Ratti Domus, presentano tonalità fresche in abbinamento a geometrie e disegnature delicate nella loro semplicità.

I tessuti d’arredo della collezione Ratti Domus sono pensati per una casa contemporanea pervasa da quel tocco di cultura e personalità in cui lo stile si coniuga con l’estetica del gusto in una costante ricerca di autenticità e unicità.

Ampliamento, razionalizzazione e ristrutturazione dei reparti tessitura e inkjet.

Da sempre gli investimenti sono un impiego di risorse nel tempo, finalizzato ad aumentare il capitale posseduto e conferire un maggiore livello di utilità all’interno del sistema produttivo.

Anche per queste ragioni, la Ratti ha scelto di avviare un importante ampliamento, razionalizzazione e ristrutturazione della propria tessitura, passando dagli attuali 37 telai a 48 macchine disposte su una superficie di 1.675 metri quadri.

Il nuovo spazio oltre garantire un incremento nell’efficienza produttiva, è occasione per ripensare ad una maggiore flessibilità, con una idea di conversione di telai da cravatteria ad accessorio e abbigliamento. Il tutto è stato studiato architettonicamente in modo da consentire una più razionale messa in posa ed opera delle strutture. La nuova tessitura Ratti è, inoltre, stata dotata di un moderno sistema di areazione e condizionamento che garantirà una miglior qualità di prodotto. In quest’ottica ogni miglioria permetterà di affrontare in maniera efficiente ed eclettica i picchi di produzione riuscendo sempre a garantire efficienza e qualità di prodotto.

Accanto alla nuova tessitura è prevista una razionalizzazione ed ammodernamento dell’orditura ed un nuovo magazzino filati maggiormente focalizzato in termini di proposta degli stessi per le categorie merceologiche oggetto di nuova proposta stilistica e commerciale.

All’interno di una politica di costante ricerca e sviluppo sul fronte dei prodotti e dei servizi, a gennaio 2021, è stato inaugurato il nuovo reparto di stamperia ink-jet che prevede un raddoppio dello spazio in essere oggi che passa dagli attuali 1.650 mq a 3.100 mq consentendo così la messa in opera di 12 nuove macchine che si aggiungono alle 13 già operative, programma oggetto di investimenti nel prossimo triennio. Si tratta di un investimento che, partendo dalla logistica, si focalizza sul potenziamento della capacità produttiva del reparto, al fine di gestire in maniera più efficiente l’intero ciclo di stampa del tessuto.

Infatti, accanto a questo ammodernamento ed ampliamento della stamperia inkjet, con nuove macchine dedicate alla stampa doppia e alla stampa di capi confezionati come t-shirt o maglie., è stata già effettuata una ristrutturazione dell’area dedicata ai tavoli da stampa tradizionali e un’ottimizzazione della cucina colore. Ulteriori attività sono in corso di svolgimento.

Investendo risorse sull’efficienza e la qualità della produzione, si creano le condizioni ottimali per continuare ad offrire un prodotto d’eccellenza e continuare ad essere un partner affidabile per i nostri clienti dimostrando di essere una solida azienda.

2nd LIFE – I nuovi “tessili circolari” di Ratti

NUOVI PRODOTTI, SERVIZI, TECNOLOGIE DERIVANTI DAL RIUSO E IL RICICLO DEI MATERIALI.

Da sempre, la nostra filosofia è costruita su di una forte valorizzazione delle risorse artigianali e culturali, oltre che su investimenti in sostenibilità, tecnologia e ricerca allo scopo di poter rispondere alle esigenze di un mercato dal quale giungono sempre più richieste di chiarezza e trasparenza. In quest’ottica gli investimenti progettuali e le scelte produttive sono stati guidati al fine di cercare sempre soluzioni sostenibili rendendo la nostra sede di Guanzate un’arena di vera e propria sperimentazione tra innovazione e prodotto, in cui il nuovo progetto Second Life trova concretezza

 

2ND LIFE PRINT – UPCYCLING DEI CAPI INVENDUTI
Il progetto 2nd LIFE PRINT rappresenta un epicentro di energia e creatività dove idee e ispirazioni si accumulano, prendono forma e fanno esplodere una nuova estetica interpretata e riprodotta sul capo finito rimasto a stock.
In concreto, l’upcycling dei capi invenduti oltre ad abbattere le emissioni rispetto ad una produzione ex-novo, permette di evitare una perdita economica recuperando un capitale immobilizzato destinato o alla svalutazione o nelle peggiori delle ipotesi alla distruzione. È questa una opportunità che fornisce una risposta immediata alle richieste di un mercato sempre più sensibile in tema di sostenibilità, offrendo, nel contempo, un posizionamento migliore in termini di brand reputation.
Con 2nd LIFE PRINT si aprono le porte a un servizio di unicità e personalizzazione. La varietà di soluzioni creative disponibili ricalca la capacità di Ratti di coniugare innovazione e heritage culturale, mettendo a disposizione professionisti, esperti e strumenti innovativi per realizzare ogni genere di progetto.

 

 

2nd LIFE FIBERS – LA NUOVA IMBOTTITURA 
Progettato dal team di ricerca e sviluppo di Ratti e Freudenberg, 2ndLIFE FIBERS trasforma la seta riusata/riciclata in un isolante innovativo dalle eccellenti prestazioni tecniche, creando, al contempo, una connessione versatile verso l’esterno sia questo la cima di una montagna o il verde di un parco urbano.
Questa ovatta unica, leggera e traspirante è realizzata con riuso/riciclo della seta stabilendo un nuovo standard nel mondo dello sport e del casualwear. Riutilizzando e riciclando la fibra nobile, Ratti e Freudenberg confermano il proprio interesse nei confronti della sostenibilità e dei temi ambientali andando oltre il più completo rispetto per le regole di economia circolare, con lo scopo primo di ridurre al minimo assoluto l’impatto ambientale.

 

2nd LIFE HYDRO – WATER REPELLENT TREATMENT
Il modo in cui abbiamo concepito e consumato l’abbigliamento non è più sostenibile, occorre ridare valore a ciò che si indossa, trasformando l’usato in una nuova risorsa. Grazie al knowhow tecnico, unitamente alle ricerche alla base dei progetti di economia circolare (2nd LIFE FIBERS- 2nd LIFE PRINT) e all’esperienza sul campo di due guide alpine, Ratti ha potuto elaborare 2nd LIFE HYDRO: un processo industriale per ripristinare le performance e le funzionalità idrorepellenti, 2ndLIFE HYDRO prolunga il ciclo vitale del capo, minimizzando l’impatto ambientale.
2ndLIFE HYDRO ha l’ambizione di essere un progetto sostenibile di economia circolare in grado di configurarsi come un veicolo di innovazione e progresso tecnico, valorizzando l’esperienza e le competenze del Gruppo di Guanzate fino alla soddisfazione dell’utente finale.

Per vivere un’esperienza omnichannel e digitale

Ratti, da sempre attenta alle esigenze dei propri clienti, punta sul digitale per offrire, anche in assenza di una presenza fisica, un’esperienza dal forte impatto emozionale, nella presentazione dei propri tessuti. L’elemento forse più innovativo di un’infrastruttura tecnologica che moltiplica le possibilità di interazione tra i clienti e l’azienda di Guanzate, sono i visori HoloLens2 , uno strumento che permette di creare un ambiente dove coesistono la realtà fisica del prodotto, altri player informativi ad hoc ed elementi di realtà virtuale. Microsoft HoloLens2 consente, infatti, ai partecipanti del meeting di interagire attraverso contenuti digitali e ologrammi visualizzati nell’ambiente circostante a chi li indossa. Sviluppati in collaborazione con la NASA, gli Hololens sono dei veri computer indossabili, dotati di sensori di movimento, di profondità, videocamere e microfoni così che l’interazione con il cliente sia il più reale possibile.

Contemporaneamente, è continuata l’opera di digitalizzazione dell’archivio storico Ratti che vanta al proprio interno oltre un milione tra tessuti, disegni e libri campionario. Questo processo di upgrade (l’archivio virtuale non sostituisce quello fisico, ma lo affianca, potenziando l’esperienza e l’efficacia della ricerca), in continuo divenire e miglioramento grazie ad un algoritmo di machine learning, consente ai clienti di poter cercare ispirazione tra oltre 400.000 disegni garantendo così un’esperienza virtuale, one to one, sempre più rapida ed efficace, che include anche la possibilità di simulare il risultato finale attraverso il rendering di diversi modelli di abbigliamento o di arredamento.

Tra gli obiettivi di Ratti, esplorando ambienti di realtà aumentata e connessioni live, c’è anche la messa a punto di processo collaborativo di sviluppo della creatività e del prodotto attraverso strumenti semplici, accessibili e con le funzionalità necessarie. Tra questi, una piattaforma di lavoro che funge da vera e propria scrivania virtuale condivisa con i clienti in cui le competenze creative dell’azienda si fondono con quelle digitali nel percorso di creazione, modifica e, non ultimo, approvazione dei disegni proposti dall’ufficio stile.

Progetto SMART4CPPS

SMART SOLUTIONS FOR CYBER-PHYSICAL PRODUCTION SYSTEMS (SMART4CPPS)

Il Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale 2014-2020 di Regione Lombardia mette a disposizione, per investimenti, circa un miliardo di euro individuando come obiettivo prioritario quello della crescita economica, produttiva e sociale del territorio e del tessuto produttivo regionale.
Ratti è beneficiaria del progetto nell’ambito dell’asse I “Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione”. Il progetto, grazie a Smart4CPPS, consiste in azioni di ricerca ed innovazione per la digitalizzazione dei processi produttivi con l’approfondimento di casi industriali paradigmatici della manifattura lombarda. L’obiettivo è implementare una struttura tecnica e applicativa al fine di collegare il processo produttivo, il controllo degli impianti, il monitoraggio e l’avanzamento del processo produttivo secondo un concetto di “Smart Manufacturing”. I principali temi saranno: Factory Monitoring, Tracciabilità, Manutenzione predittiva.
Il caso applicativo oggetto di questo studio consente di provare e verificare le tecnologie abilitanti nel contesto produttivo di Ratti, attraverso il tracciamento del prodotto e l’interazione prodotto-processo.