L’ordine viene impartito, ove non sia in esso diversamente specificato, alle condizioni generali qui riportate che si intendono sottoposte alla legge italiana e da voi accettate.
Eventuali diverse condizioni, anche se esposte nella vostra conferma d’ordine, non saranno riconosciute valide se non accettate da noi espressamente per iscritto.
Disegni, specifiche tecniche e qualsiasi altra prescrizione o norma citati od allegati all’ordine, si intendono parte integrante dello stesso.
Nell’assumere l’ordine, vi impegnate a non riprodurre per alcuno, anche parzialmente, né fornire ad altri qualsiasi informazione o dati tecnici inerenti ai nostri disegni, modelli, campioni, qualità, istruzioni, schede tecniche, know how e tutto quant’altro da noi consegnatovi (“Materiale”) indipendentemente dal fatto che il Materiale porti il nostro nome od altri nostri segni distintivi. Voi riconoscete che tale Materiale rimane di nostra esclusiva proprietà, dovrà essere mantenuto strettamente riservato e restituito a fornitura ultimata, rimanendo espressamente vietato qualsiasi utilizzo che non sia da noi disposto o autorizzato. La violazione di tale obbligo di riservatezza e del divieto d’uso del Materiale, comporta il nostro diritto di risolvere tutti gli ordini in corso, ex art. 1456 c.c. salvo il risarcimento di tutti i danni da noi subiti.
Se nell’ordine è prescritta, per l’esecuzione della fornitura, la preventiva approvazione di campioni, questa si intende data solo per quanto si riferisce al controllo e non solleva il fornitore dall’obbligo, dell’osservanza delle prescrizioni di fornitura e dalle relative garanzie. In ogni caso, vi impegnate a garantire la piena rispondenza della fornitura rispetto al campione.
I prezzi indicati nell’ordine si intendono fissi ed invariabili, per peso netto, per merce di buona qualità commerciale, esente da vizi palesi ed occulti, del tutto idonea all’uso cui è destinata, resa franca di ogni spesa alla destinazione indicata, imballo compreso.
I termini di consegna stabiliti dovranno essere scrupolosamente mantenuti e sono giuridicamente essenziali.
In caso di ritardo nell’esecuzione della fornitura, vi incombe obbligo di darne tempestiva comunicazione.
Ritardi non segnalati e comunque non dovuti ad eventi di forza maggiore documentati, ci daranno la facoltà di applicare una penale pari all’1% del valore della merce per ogni settimana di ritardo fino ad un massimo del 5%, fatto salvo il risarcimento dell’eventuale maggior danno od anche di procedere all’annullamento dell’ordine senza che voi possiate pretendere alcun indennizzo per le spese sostenute.
Quando le spese di porto sono a nostro carico la merce si intende resa caricata su nostro automezzo o franco magazzino corriere o franco vagone partenza.
La consegna della merce va effettuata in palette a perdere o colli inforcabili.
Materiali alla rinfusa saranno da noi palletizzati in pedana con oneri a vostro carico o respinti.
Tutto il materiale viene, di regola, ricevuto al momento della consegna con riserva di ulteriore controllo qualitativo e quantitativo.
Non sono ammesse differenze tra quantità fatturata e quantità consegnata. La differenza tra le qualità di prodotto promesse (valutate anche in ragione del campione) e le qualità della fornitura consegnata non può eccedere, a scapito nostro, il 1,5% in valore per singolo parametro (salvo che non sia dichiarata/concordata una tolleranza inferiore) o quanto fisiologicamente accettabile data la natura e variabilità del prodotto (“Differenza/e”).
Qualora dovessimo rinvenire simili Differenze a nostro scapito, provvederemo a comunicarvelo al fine di identificare, entro 8 giorni dalla comunicazione, la soluzione più congrua per il ripristino di tali Differenze o per correggere le relative fatture, tenendo anche conto delle condizioni di resa incoterms scelte.
A partire dalla terza Differenza e successive rilevate nell’arco dell’anno civile, Ratti avrà inoltre diritto di applicarvi una penale così determinata: [(differenza % rilevata tra quantità/qualità fatturata/promessa e quantità/qualità consegnata) x (fatturato annuo del singolo prodotto oggetto di differenza da voi realizzato nel rapporto con Ratti durante i 12 mesi precedenti alla rilevazione della mancanza)]; è fatto salvo il nostro diritto di risolvere l’ordine così come quello di agire, in ogni caso, per il risarcimento di ogni ulteriore danno.
Se all’arrivo e anche durante la lavorazione o l’uso si dovesse riscontrare che la merce consegnata non corrisponde alle caratteristiche di ordinazione od ai campioni inviatici, essa sarà rifiutata e tenuta a disposizione del fornitore per il ritiro a sue spese. Se ciò non sarà avvenuto entro 8 giorni dalla nostra notifica, provvederemo alla restituzione della merce in porto assegnato e con rivalsa per eventuali danni intervenuti.
La sostituzione, ove non sia da noi diversamente disposto, dovrà avvenire alle condizioni fissate nell’ordine e nel più breve tempo possibile che ci sarà precisato per iscritto. In alternativa, ci riserviamo di risolvere l’ordine con rivalsa per tutti i danni da noi subiti.
Le conferme distinte di spedizione, bolle di consegna, fatture ed ogni altro documento, dovranno essere inviati all’indirizzo appositamente indicato nell’ordinazione.
Essi dovranno riferirsi ad un solo ordine e contenere i riferimenti di numero e data nella nostra ordinazione.
II valore delle merci eventualmente rifiutate, perché non corrispondenti a quanto ordinato, verrà detratto dalla fattura assieme alle spese penali ed eventuali danni che non siano già stati altrimenti recuperati.
I pagamenti verranno effettuati alle condizioni da noi indicate nell’ordinazione e saranno liquidati con bonifico bancario, valuta fissa, il settimo giorno lavorativo del mese successivo a quella di scadenza.
Non provvediamo pertanto all’accettazione di tratte.
In quanto fornitore, siete tenuti a conoscere e conformarvi ai divieti ed obblighi del d.lgs. 231/2001 (“Decreto”), nonché alle previsioni del nostro “Codice Etico”, (disponibile su http://www.ratti.it/it/societa/sostenibilita/).
La vostra inosservanza di uno qualsiasi dei divieti ed obblighi del Decreto o del Codice Etico, comporterà grave inadempimento e potrà legittimarci a risolvere il presente ordine con effetto immediato, ai sensi dell’articolo 1456 c.c., fermo restando il risarcimento dei danni eventualmente occorsici.
Qualora rilevante, rimane esplicitamente esclusa l’applicazione dell’art. 2756 c.c.